La scuola è una comunità educante nella quale convivono più soggetti, uniti da un obiettivo comune: quello di educare, cioè di far crescere in maniera equilibrata ed armonica i giovani che ne fanno parte, di svilupparne le capacità, l’autonomia e la responsabilità, favorirne la maturazione e la formazione umana e orientarli alle future scelte formative e lavorative.

I soggetti protagonisti della comunità sono:

gli studenti, centro del motivo vero dell’esistenza di una scuola,

le famiglie, titolari della responsabilità dell’intero progetto di crescita del giovane,

la scuola stessa, intesa come organizzazione e come corpo docente, che deve costruire un suo progetto ed una sua proposta educativa da condividere con gli altri soggetti.

Per la migliore riuscita del comune progetto educativo, tutta la comunità scolastica si impegna con il Patto Educativo di Corresponsabilità.

Questo patto di corresponsabilità, visto l’art.3 del D.P.R.  235/07, va letto  e  volontariamente  sottoscritto, innanzitutto dalla scuola, attraverso il Dirigente Scolastico, ma anche dagli studenti  e  dalle famiglie, per gli aspetti che li riguardano. L’assunzione di questo impegno ha validità per l’intero periodo di permanenza dell’alunno nell’istituzione scolastica, salvo modifiche o rettifiche nel corso degli anni di permanenza nella scuola.

IL PATTO DELLA SCUOLA

La scuola si impegna a:

Riconoscere la centralità dello studente che costruisce il proprio sapere.

Garantire ad ogni alunno il successo formativo e il pieno sviluppo della sua persona attraverso l’acquisizione, il consolidamento, l’ampliamento delle competenze sociali e delle competenze culturali sviluppate mediante criteri metodologici innovativi condivisi, percorsi individualizzati e personalizzati, percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Promuovere e valorizzare il protagonismo e la partecipazione democratica dello studente alla vita della scuola.

Promuovere le competenze di cittadinanza globale.

Promuovere lo sviluppo personale dello studente attraverso l’offerta di opportunità curricolari ed extracurricolari pomeridiane.

Qualificare il Liceo De Sanctis–Galilei quale punto di riferimento e promozione culturale per il territorio.

Garantire a ogni componente scolastica (docenti, studenti, personale ATA) la possibilità di esprimere e valorizzare le proprie potenzialità.

Tutelare la sicurezza dello studente attraverso un’adeguata sorveglianza in tutte le fasi della giornata scolastica.

Controllare la frequenza  alle  lezioni  per  prevenire  disagi  o  problemi,  portando  all’attenzione  della  famiglia eventuali comportamenti insoliti.

Contattare la famiglia in caso di problemi relativi a frequenza, puntualità, profitto, comportamento, in modo da poter intervenire insieme all’insorgere di difficoltà.

Tenere informata con  regolarità  la  famiglia  sulla  situazione  scolastica  dello  studente,  allo  scopo  di  favorire  la collaborazione e per affrontare e risolvere insieme eventuali problemi.

Prevenire e  controllare  fenomeni  di  bullismo,  vandalismo,  in  collaborazione  con  le  famiglie  e  le  istituzioni territoriali.

Favorire un ambiente relazionale improntato ai valori della legalità, implementando, con il coordinamento di un docente Referente, un piano di misure di prevenzione e contrasto all’insorgere di episodi di cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni, attraverso strategie di attenzione e tutela nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime che in quella di responsabili di azioni non conformi alle norme.

Promuovere, nell’intera comunità scolastica, l’educazione all’uso consapevole della rete internet, la conoscenza dei diritti/doveri legati all’utilizzo delle tecnologie informatiche e la consapevolezza di poter incorrere in atti illeciti con relative  sanzioni.

Informare tempestivamente, qualora si verifichino comportamenti qualificabili come cyberbullismo, i genitori/tutori degli allievi coinvolti e attivare adeguate azioni di carattere educativo/riparativo anche avvalendosi della collaborazione delle Forze di Polizia e di associazioni e centri di aggregazione giovanile del territorio.  

Offrire la possibilità allo studente in difficoltà di personalizzare il proprio curricolo, con interventi di recupero e supporto e una progettazione didattica individualizzata e personalizzata.

Offrire percorsi di approfondimento e potenziamento.

Garantire la qualità dell’insegnamento attraverso l’aggiornamento del personale e delle dotazioni.

Esporre alle famiglie e agli studenti con chiarezza gli obiettivi didattici e le modalità di valutazione.

Garantire l’uniformità  della  qualità  dell’insegnamento  e  delle  modalità  di  valutazione  così  come  stabilito  nei Dipartimenti  Disciplinari

Creare un clima collaborativo ed accogliente nel quale lo studente possa lavorare con serenità.

Favorire l’inserimento dello studente nella scuola, attraverso un Progetto Accoglienza

Sostenere lo studente lungo il suo percorso scolastico con attività di orientamento e percorsi di alternanza scuola – lavoro per le future scelte di formazione e di lavoro.

Porre attenzione ai problemi di carattere personale e psicologico dello studente, attraverso l’ascolto.

Realizzare un clima scolastico positivo fondato sul dialogo e sul rispetto.

Favorire la capacità di iniziativa, di decisione e di assunzione di responsabilità.

Incoraggiare gli studenti ad apprezzare e valorizzare le differenze.

Raccogliere e dare risposta ai pareri ed ai suggerimenti delle famiglie e degli studenti.

Dare effettivo seguito alle segnalazioni di disservizio di famiglie, studenti, personale della scuola.

Realizzare annualmente il processo di autovalutazione di Istituto per il miglioramento continuo del servizio

Progettare e realizzare ogni anno scolastico il Piano di Miglioramento.

IL PATTO DEI GENITORI

La famiglia si impegna a:

Conoscere l’Offerta Formativa della scuola e il Regolamento di Istituto.

Sostenere, favorire  e  collaborare  alla  realizzazione  del  progetto  educativo  d’istituto  al  fine  di  contribuire  alla formazione e alla crescita culturale dei propri figli e dell’intero territorio.

Collaborare con la scuola nel far rispettare allo studente i suoi impegni.

Sostenere lo studente nel suo lavoro a scuola e a casa.

Assicurare la frequenza regolare e la puntualità dello studente alle lezioni.

Informare la scuola in caso di problemi che possano incidere sulla situazione scolastica dello studente.

Cercare di partecipare ai momenti d’incontro e confronto con la scuola (consigli di classe, riunioni, assemblee ecc).

Giustificare sempre le assenze ed i ritardi dello studente utilizzando l’apposito libretto.

Mantenersi adeguatamente informati sull’andamento didattico-disciplinare dei propri figli, recandosi ai colloqui e prendendo visione delle comunicazioni e delle valutazioni delle verifiche sul registro elettronico.

Segnalare alla scuola per iscritto eventuali disservizi o reclami e segnalare fenomeni di bullismo o vandalismo.

Intervenire con coscienza e responsabilità rispetto ad eventuali danni causati dal figlio a carico di persone, arredi, materiale didattico, anche con il recupero e il risarcimento del danno.

Collaborare con la scuola alle iniziative di formazione/informazione sulla prevenzione e sul contrasto dei fenomeni di cyberbullismo, vigilando sull’uso delle tecnologie da parte dei propri figli e intercettando eventuali situazioni e/o comportamenti a rischio (stati di depressione, ansia, paura,..etc).

Conoscere i comportamenti configurabili come cyberbullismo e le conseguenti sanzioni disciplinari previste dal Regolamento Disciplina Studenti.

Osservare gli orari di ricevimento dei docenti per qualsiasi comunicazione.

Fornire agli insegnanti o, in caso di informazioni riservate, al Dirigente scolastico tutte le informazioni utili alla conoscenza  dell’alunno.

Partecipare ai questionari di valutazione dell’Istituto e al processo di autovalutazione.

PATTO DELLA STUDENTESSA E DELLO STUDENTE

La/lo studentessa/studente si impegna a:

Collaborare e partecipare attivamente alla realizzazione del progetto educativo dell’Istituto.

Rispettare le persone che lavorano e che frequentano la scuola, senza discriminazione alcuna.

Rispettare le regole di comportamento stabilite dal Regolamento d’Istituto (Regolamento di disciplina, avvisi, ecc.)

Frequentare la scuola regolarmente e con puntualità.

Portare a scuola tutto il materiale necessario alle lezioni.

Tenere un comportamento corretto ed adeguato all’ambiente, nel rispetto delle proprie e altrui cose.

Eseguire i lavori assegnati a casa e consegnarli con puntualità.

Collaborare con la scuola per mantenere l’ambiente pulito ed ordinato.

Segnalare situazioni critiche, fenomeni di bullismo/vandalismo che si verificassero nelle classi o nella scuola.

Partecipare attivamente alle iniziative scolastiche di sensibilizzazione/formazione volte a conoscere, a prevenire responsabilmente comportamenti configurabili come cyberbullismo e a promuovere la partecipazione degli studenti, anche in qualità di peer educators, agli interventi educativo-riparativi conseguenti.

Collaborare nell’intercettazione di episodi di bullismo e cyberbullismo a danno di compagni di classe e/o d’Istituto, informando il docente Referente, anche tramite mail o una nota scritta da inserire in una spazio dedicato.

Aiutare i compagni in difficoltà esercitando la solidarietà.

Segnalare alla scuola gli eventuali disservizi o reclami.

Non utilizzare senza autorizzazione cellulari e simili a scuola, consapevoli di essere sanzionati se sorpresi all’uso.

Non disturbare le attività didattiche con comportamenti scorretti

Partecipare ai questionari di valutazione dell’Istituto e al processo di autovalutazione